Adesso aspetto “perplesso” che arriva e mi inonda delle solite cazzate sul fatto che io sia grillino e altre amenità che mi ammorberanno la serata; ma non riesco a non porre l’accento su una cosa che ho appena visto su alcuni organi di informazione. ieri sera un deputato M5S ha fatto un’intervento alla camera e ad un certo punto ha perso il filo del discorso. E’ stato in quel momento che alcuni deputati del PD e di Scelta civica hanno cominciato a prendere in giro Matteo Dall’Osso, fingendo di balbettare come stava facendo lo stesso Matteo leggendo il suo intervento.

Peccato che il deputato in questione sia malato di sclerosi multipla. Peccato che all’una di notte chi ha quel genere di patologia possa essere stanco, eppure era lì, mentre molti suoi colleghi parlamentari erano probabilmente al ristorante fottendosene dei lavori in corso.

E poi noi dovremmo mettere la parola “onorevole” davanti al nome di quelli che invece sono semplicemente stronzi? Mi rifiuto, non ce la posso fare.

Guardate voi stesso l’intervento. Sarebbe bello sapere i nomi di quei coglioni che ieri si sono distinti per intelligenza e sensibilità, per le cazzate siamo sempre carichi di particolari, per le cose importanti non sappiamo mai a chi dire grazie.

Condividi:
Tempo di lettura:1 min
Condividi:
Tempo di lettura:1 min

Ecco la dura vita di un bambino moderno nel momento più difficile della giornata.

Notare la posizione un po’ debosciata del soggetto con una vago cenno alla noia.

E non vedete la faccia dei genitori alla centesima replica dello stesso episodio.

Condividi:
Tempo di lettura:1 min