Non so se avete visto su Twitter quello che è successo ieri che coinvolgeva airbnb.

La società di cui abbiamo già parlato, che organizza il contatto tra chi vuole dare e chi vuole prendere in affitto un appartamento, ha preso i tweet dei giornalisti che sono in Russia per le Olimpiadi e si lamentavano per le terribili sistemazioni alberghiere in cui erano capitati e ha rilanciato ponendo loro l’alternativa di un pernottamento in una delle properties selezionate a Sochi, che fanno parte del circuito airbnb.

Semplicemente strepitoso, un marketing a costo praticamente zero con una resa micidiale visto che decine di siti internet, per non dire centinaia, nel mondo, compreso questo, hanno ripreso l’iniziativa.

Credo che questo sia un passo interessante nella percorso che secondo me abbiamo intrapreso di cambiamento della pubblicità, che non sarà probabilmente più solo sport ultra costose trasmessi alla superbollo, ma anche iniziative molto semplici e incredibilmente efficaci come queste.

Non c’è altro da dire, se non bravi.

Condividi:
Tempo di lettura:1 min