Che finimmo a scattare foto dei figli che girano sulle giostre.

Non so a che punto della vita abbiamo preso quella direzione e nemmeno ho chiaro se al bivio ci fossero indicazioni chiare.

Ma siamo qui.  In una grigia giornata di gennaio a guardare un fagottino sorridente che gira come una trottola con l’aria felice.

image

E lo sai che quando sarà il momento di scendere non saprai dire no alla richiesta di un altro giro,  perché in fondo a te cosa costa e poi perché togliere una soddisfazione così grande ad un prezzo così modesto?

Chissà quando arriva il momento in cui il giro in giostra non piace più? Tutto sommato sarebbe meglio se non arrivasse mai,  avremmo mille delusioni in meno.

E fu così,  che mentre scatti una foto cerchi di capire come dentro un nanetto così piccolo ci possa stare un amore così grande.

E vai a comprare un altro gettone.  Per poi scattare un’altra foto.

Condividi:
Tempo di lettura:1 min

Le belle idee hanno sempre un grosso problema. Dalla testa di chi le genera passano poi all’essere umano. Che nella stragrande maggioranza delle volte le stravolge, spesso le rovina. L’idea in questione é Airbnb, che in teoria é un’iniziativa fantastica, per mettere in contatto chi ha una casa e vuole affittarla (tutta (o inparte) chi viaggia. Di solito, dovrebbe essere un contatto diretto, molto umano, tra chi ha una proprietà e chi vuole viaggiareevitando gli hotel con la formula del Bed and breakfast. Dico “dovrebbe essere” perché in realtà ormai é una delle tante vetrine che le agenzie  immobiliari usano per rifilare le varie properties che gestiscono al primo che capita. Attenzione quindi ai dettagli, prima di prenotare controllate bene tutte le note che sono riportate, soprattutto alla voce “regole della casa” perché il pasticcio é dietro l’angolo. Ho viaggiato diverse volte con airbnb e mi sono trovato molto bene, ma l’attuale esperienza ha cambiato notevolmente la mia valutazione del sistema: ho affittato un appartamento apparentemente molto vantaggioso, salvo scoprire poi (colpa mia per non avere controllato adeguatamente prima) che:

– le lenzuola non sono incluse (extra)

– le pulizie finali non sono incluse (extra)

– la carta igienica é un optional (a pagamento)

– l’appartamento non ha riscaldamento ma solo aria condizionata/pompe di calore (mortale per la salute il riscaldamento ad aria calda)

– il bagno é così piccolo che é difficile entrarci

– il letto in camera é una piazza e mezza anziché doppio. Non vi sto a dire altri particolari, ma stiamo insomma parlando di una proprietà proposta in affitto diciamo ad un prezzo che diventa quasi doppio aggiungendo servizi che sono essenziali.

Per altro é la prima volta che mi accade, il che significa che ciò che ricevete dipende dalla proprietà dell’immobile e che sta a chi prenota fare attenzione ai dettagli, airbnb non garantisce da sola uno standard di servizio.

Condividi:
Tempo di lettura:1 min