Categorie
viaggi

Palazzo di Varignana: musica e relax

Nel weekend appena finito ho fatto due scoperte piacevoli: il Palazzo di Varignana e l’omonimo Varignana Music Festival.

Parto dal primo: un’antica dimore, in cima al colle di Varignana, intorno a cui è stata realizzata una bellissima residenza con piscina, spa, campi da tennis, spazi per i bimbi, in una cornice meravigliosa.

Non avevo mai visto i colli bolognesi, quelli della 50 special, ne sono rimasto affascinato: il Palazzo di Varignana è in una posizione da cui si vedono le torri della Fiera di Bologna, ma sembra di essere su un pianeta lontano.

10387

Quello che vedete è il bar a bordo piscina. Ho visto posti peggiori… 😀

Ma tutta la struttura è stupenda..

palazzo-di-varignana-resort-spa_048269_full

Nella sala che vedete nella parte inferiore della struttura, la sala Belvedere, si è tenuto lo spettacolo a cui ho assistito sabato sera, con un programma speciale, che ha riunito tutti gli artisti ospiti nei giorni precedenti del Varignana Music Festival, uno degli appuntamenti del calendario di Musica Insieme, che si è concluso proprio sabato sera.

Ho visto sul palco Linus Roth (violino), Alexander Romanowsky (piano), Itamar Golan (piano) e Christina Walewska (violoncello), una sorta di All Star Team della musica classica contemporanea.

Io ho un’anima rock, ma il concerto mi è piaciuto un sacco. Programma molto “vario”, da Chopin a Ravel, da Astor Piazzolla ad espressioni più classiche, apprezzato dagli amanti della classica, ma fruibilissimo anche per un figlio degli Eurythmics come me!

Esperienza stupenda, da ripetere!

Di Luca

Scrittore seriale, tecnomane, radiofonico antico e papà.
Le idee espresse qui sono prodotte a titolo personale e in nessun modo rappresentano la posizione o il pensiero dell'azienda per cui lavoro.