SIAMO NATI PER SOFFRIRE

Ma a questo punto meglio soffrire in un posto più bello

Non vedete nella foto qui sopra la sofferenza scritta sul mio volto?!? 😀Sappiate che la risposta “no” non é contemplata e forse è addirittu illegale.

Il faccione è il mio, non è granché e ne sono consapevole, il mare alle spalle è quello di Lignano Sabbiadoro, località che per qualche misteriosa ragione abbiamo ceduto senza nemmeno troppo combattere agli austriaci e ai tedeschi, mentre dovremmo tenercela stretta e frequentarla molto di piu.

Quando arrivi qui con la targa di Bergamo o Milano pensano che tu abbia sbagliato strada… :-)Arrivo qui oggi ed é un flash pazzesco, perché qui ho fatto la mia prima vacanza con le stellette di papà.

Il fagottino che si vede nella foto qui sopra è il nanetto di casa al suo primo aperitivo in spiaggia.

Un cantante famoso scrisse “isn’t he lovely” forse pensando a questa immagine o a qualcosa di simile.

Vabbè ma la sofferenza che c’entra? niente ma funziona sempre per attirare un paio di click, perché siamo animali strani.

In realtà stavo pensando che non soffro per niente e che senso ha stare bene se non lo si scrive anche sui muri?!?

Sono troppo pigro per fare un murales, per cui lo scrivo sul Wall del mio blog.

Se avessi scritto questa frase 20 anni fa mi avrebbero portato via con la neuro.

Sono comunque sempre in tempo.Io per soffrire di più ordinò uno spritz, voi che fate?!?