Leggo in queste ore con dispiacere e un po’ di stupore le dichiarazioni di Federica Pecunia, capogruppo di ItaliaViva a La Spezia, sul prossimo capodanno della città, dove sarà ospite il team di Radio Number One, che trasmetterà l’evento in diretta.

Condividi:
Tempo di lettura:4 min

Questa sera il 2016 é arrivato portandomi i suoi saluti fino a Genova, dove ci ha accolti una piazza festante davvero stupenda!

image

Un sacco di gente ha festeggiato con noi il nuovo anno!

image

Capodanno del secolo - Genova

Bello, bellissimo, non poteva cominciare meglio e  c’era anche un pezzo di blog!

image

Il porto antico

Un capodanno dell’altro mondo, anzi, spaziale!

image

Androide a capodanno

Condividi:
Tempo di lettura:1 min

Quando meno te lo aspetti. Traaaaaac! Ecco la pugnalata alle spalle, il tradimento consumato davanti ai tuoi occhi! E senza che tu ci possa fare niente.

Capodanno 2013. A casa a guardare Giletti, quando ormai tu hai già fatto i piani per la nottata, dando per scontato di poter contare sui  nonni per la piccola jena. Nonni che (per inciso) negli ultimi 22 anni  o forse più hanno sempre deciso di festeggiare tra le mura domestiche e che invece quest’anno hanno cambiato idea. Avete presente i famosi conti senza l’oste?!? Ecco, appunto, quella roba lì.

Ma fortunatamente esiste la baby sitter. Sulla carta. Perché ha mandato un messaggio di auguri segnalando che il capodanno lo fa in montagna. Senza la jena.

Poi c’è la baby sitter di backup, così di backup che si è messa in standby da sola e non ha alcuna disponibilità per la festa di capodanno.

Ho provato anche a chiamare il reparto maternità dell’ospedale per capire se si possono temporaneamente riconsegnare alcuni soggetti, ma mi hanno fatto sapere che anche lì è tutto pieno per le prenotazioni precedenti.

E quest’anno, quindi, il primo capodanno anomalo, senza le feste obbligatorie, senza i brindisi forzati, senza il count down verso qualche cosa che non si capisce cosa debba avere di diverso rispetto a quelli che hai già fatto. Tutto sommato, il capodanno più bello che si possa immaginare perché ci sono solo le persone che contano veramente.

Quelle che vuoi veramente vicine nei momenti più importanti. Cominciando così, non può che essere un buon anno. Nonostante Giletti alla tv.

Condividi:
Tempo di lettura:1 min