Il weekend perfetto passa da “La Finestra sul Fiume”

Lo so, lo so, io ve ne ho parlato tante volte, qualcuno potrebbe pensare troppe. Ma solo dopo un weekend alla Finestra sul Fiume potete capire perché ve ne parlo in questo modo e con l’entusiasmo che ho sempre ogni volta che riesco ad andarci.

Dico riesco ad andarci perché gli impegni sono sempre tanti e perché trovare una camera libera è un’impresa non facile. Partiamo dall’inizio, come si fa di solito con le storie raccontate bene: La finestra sul fiume è un B&B a Valeggio sul Mincio, sulla strada che dal paese (dove c’è il parco Sigurtà) scende verso Borghetto.

borghetto di valeggio

Borghetto è un paesino di 4 mq, forse 5, che hanno la caratteristica di essere a ridosso del fiume, in un dedalo di stradine con tanto di mulini.

Il pezzo forte è questo terrazzino che sta in mezzo tra due mulini che viaggiano ancora spinti dalle acque del fiume, con un affaccio sul ponte che attraversa il Mincio che è un vero pezzo di storia.

ponte romano

A due passi dal borghetto, si arriva a piedi con una camminata di cinque minuti, c’è la Finestra sul fiume.

la finestra sul fiume - 010

Per me è uno dei posti più belli del mondo che offra ospitalità. Un vecchio mulino ristrutturato a ridosso del fiume offre cinque stanze, tutte arredate con un gusto sublime da Pietro e Mattea, che gestiscono la struttura.

la finestra sul fiume - 007

Al netto del disordine lasciato da mio figlio, come sempre, le stanze sono deliziose ed è facile capire il perché del nome della struttura. Ecco cosa potrebbe capitarvi di vedere al risveglio la mattina, accompagnato dal rumore del Mincio che scorre.

la finestra sul fiume - 006

Se non ci sono patacconi rumorosi al seguito come mio figlio, l’unico rumore che vi può disturbare è quello delle oche che starnazzano nel prato, perché nella camera non è installata alcuna tv, ma la musica è sempre presente e vi accompagna nei momenti della giornata che trascorrete ad esempio nell’area delle colazioni, che è una specie di sogno ad occhi aperti.

la finestra sul fiume - 011

Vogliamo parlarne? Quando trovate una sala colazioni più bella, fatemi sapere…

la finestra sul fiume - 012

Questa è l’area relax che trovate di fronte al giardino, che arriva al fiume. Ma se volete, quando il tempo è bello potete fare colazione sull’isoletta che appare di fronte a voi quando vi svegliate. Cliccando sull’immagine qui sotto potete vedere l’isoletta di cui vi parlo e la struttura del B&B che io trovo spettacolare.

la finestra sul fiume - 014

Ovviamente, la parte fondamentale dell’esperienza che fate in un luogo di vacanza e relax è il senso di ospitalità che ricevete. Pietro e Mattea sono straordinariamente bravi ed accoglienti, li vorreste come vicini di casa.

Ieri ho passato una giornata stupenda, in un clima spettacolare. Nemmeno il nano a molla è riuscito a guastare il senso di relax infinito che questo posto riesce a dare.

Tutte le volte che vai via speri che sia un arrivederci. La porta di accesso passa da qui.

 

 

1 Comment

  • comment-avatar
    anto 5 maggio, 2014 (11:35)

    Direi di più, tutte le volte che vai via sai che è un arrivederci, anche se no sai bene a quando!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: